Associazione InterRegionale dei Trapianti (AIRT)

Indice

Trapianto polmone 2000 - 2013

Trapianto polmone 2000 - 2013

grafico esito

L’attività di trapianto di polmone risulta in aumento rispetto all’anno precedente.
La disponibilità di organi idonei costituisce una delle maggiori limitazioni per il programma di trapianto polmonare e nel 2013, in AIRT, i donatori di polmoni sono stati il 10% dei donatori utilizzati.
Il numero di pazienti trapiantati è aumentato rispetto all’anno precedente, essendo stati eseguiti complessivamente 42 trapianti in particolare l’aumento dell’attività ha interessato il Centro di Bologna e Siena dove sono stati trapiantati rispettivamente 7 e 4 pazienti in più rispetto all’anno precedente.
L’attività del Centro Trapianti di Torino ha consentito a 2 paziente di usufruire di un trapianto combinato polmone-cuore e polmone-fegato.
L’analisi della tipologia di trapianto, evidenzia che in 36 casi, entrambi i polmoni erano trapiantati nello stesso paziente ed in 6 casi è stato trapiantato un solo polmone. La maggior parte dei polmoni di donatori AIRT è stata trapiantata in area: su 84 polmoni prelevati, 61 sono stati trapiantati nei centri AIRT; il numero degli organi ceduti è stato inferiore a quelli degli organi accettati, mentre 8 polmoni prelevati non sono stati trapiantati per motivi legati al paziente o all’idoneità dell’organo stesso.
Rispetto alle caratteristiche della lista di attesa emerge un tempo medio di attesa nei centri AIRT di circa 9 mesi, quindi in diminuzione rispetto al 2012; la distribuzione per età evidenzia un numero superiore di pazienti nei gruppi 16-45aa, mentre è intorno al 24% la presenza di pazienti più anziani.