Associazione InterRegionale dei Trapianti (AIRT)

Indice

Trapianto cuore 2000 - 2013

Trapianto cuore 2000 - 2013

grafico esito

Nel 2013, vi è stato un aumento del numero di donatori utilizzabili per il prelievo di cuore, cioè con età inferiore a 65 anni.
Nel 2013 il 46% dei donatori totale appartenevano a questo gruppo ed il 33% di essi sono stati utilizzati per il prelievo di questo organo.
Il numero totale dei trapianti eseguiti nel 2013 è aumentato rispetto all’anno precedente. L’attività del Centro Trapianti pediatrico ha consentito a 3 pazienti di usufruire di questa terapia salvavita.
Il trapianto di cuore beneficia in modo significativo dell’organizzazione della rete trapiantologica che attraverso lo scambio di organi tra regioni AIRT e le altre reti interregionali ha permesso nel corso del 2013 a 19 pazienti di avere il trapianto dell’organo con le caratteristiche più idonee.
Confrontando il numero di organi prelevati nelle regioni AIRT con quelli trapiantati si evidenzia che, nel 2013, il numero di cuori esportati in altre aree è stato superiore a quello dei cuori ricevuti da altre organizzazioni.
Il protocollo nazionale delle urgenze di cuore, iniziato nel 2005, si è consolidato nel corso degli anni e l’elevato numero di donazioni e la buona collaborazione tra reti ha permesso di condurre al trapianto il 89% delle urgenze, la maggior parte di esse è stata soddisfatta con organi reperiti nelle regioni al di fuori dell’AIRT.
Il trapianto combinato di cuore ed altri organi (polmoni e rene), limitato a 2 pazienti sono stati eseguiti nel 2013 rispettivamente in Torino e Bologna.